Smart TV

Che sia Samsung, LG, Sony, Panasonic o Lenovo, che sia 3D, Full HD, LED, LCD oppure OLED, la Smart TV (termine ideato da Samsung per indicare una TV intelligente) o Connected TV o ancora Hybrid TV, regala una nuova esperienza di intrattenimento interattiva che sfrutta la stessa tecnologia applicata su smartphone e tablet per visualizzare sul proprio televisore tanti contenuti, gratuiti o a pagamento, tramite una connessione ad internet Wi-Fi o via Ethernet tramite un cavo collegato al router.

I televisori del futuro integrano un sistema operativo proprietario (come nel caso di Samsung con Smart TV, Sony con Bravia Internet TV e Panasonic con Viera Connect), oppure diversi sistemi come nel caso di Sharp, Loewe e Philips con il loro Net TV, Lenovo con Android 4.0 ed LG. La connessione ad internet permette di guardare film e programmi televisivi on demand e in streaming, navigare in internet, connettersi ai social network, ascoltare musica, videochiamare con Skype, guardare video su Youtube, caricare e installare applicazioni e sfogliare e riprodurre i contenuti digitali presenti sulla rete domestica, purché il dispositivo di archiviazione sia connesso e compatibile con lo standard DLNA che permette, appunto, di trasmettere contenuti multimediali da computer o telefoni al televisore.

Inoltre le Smart TV rendono possibile organizzare i moduli realizzati dal fornitore di servizi, chiamati anche widget, in modo da accedere in maniera semplice ai contenuti multimediali offerti anche mentre si sta guardando un programma. Ad esempio, potremmo consultare le previsioni del tempo mentre guardiamo un film.

E’ possibile fruire dei contenuti multimediali attraverso i widget in tre diverse modalità:

  • lo Snippet è una toolbar che mostra le informazioni essenziali scelte dall’utente ed è posizionata nella zona inferiore dello schermo per non occupare troppo spazio;
  • la Sidebar, invece, raccoglie le informazioni scelte dall’utente in una fascia laterale (semitrasparente o completamente opaca) lasciando la rimanente porzione dello schermo a disposizione della programmazione;
  • infine la modalità a schermo intero permette la fruizione dei contenuti multimediali utilizzando tutta l’area a disposizione.

E se avessimo da poco acquistato un ottimo televisore che non integra la Smart TV? Nessun problema, ogni televisore può diventare “Smart” grazie ai set-top box, cioè dispositivi esterni che, se applicati ad un qualsiasi televisore, ne aumentano le funzionalità.

Esistono in commercio piccoli lettori multimediali (come quelli prodotti da Western Digital, Emtec, Packard Bell, Lacie, Seagate e D-Link o l’LG Smarty) che possono essere collegati a televisori di qualsiasi marca con ingresso HDMI, oppure è possibile collegare alla TV lettori Blu-ray o impianti home theater dotati di connettività purchè integrino una piattaforma Smart TV, o ancora il CuboVision di Telecom Italia o le console da gioco come la Xbox 360.