Sei qui
Home > Videoproiettori > BenQ W1080ST

BenQ W1080ST

Il proiettore DLP con funzione 3D, elevata qualità ed ottica extra corta

Il BenQ W1080ST é il nuovo videoproiettore 3D DLP con ottica extra corta per schermi grandi anche in spazi ristretti, elevata qualità ed un occhio al risparmio.

BenQ W1080ST

Il BenQ W1080ST é il nuovo videoproiettore 3D DLP dedicato all’home entertainment e non solo. La sua ottica extra corta fa in modo che si adatti ad ogni tipo di situazione, garantendo immagini ad alta definizione 1080p dalle dimensioni di 64 pollici già a soli 2 metri ed una luminosità di 2000 ANSI lumen con un rapporto di contrasto dichiarato di 10.000:1.

Sarà possibile guardare film Blu-ray su un megaschermo in casa propria godendo di un’altissima qualità.

Ciò che colpisce fin da subito, è l’elevata semplicità nella installazione e configurazione. Basta un collegamento HDMI con una sorgente e, grazie agli speakers integrati Plug-and-Play, è già possibile fruire di contenuti multimediali. Grazie all’ottica extra corta è possibile avere uno schermo grande anche in ambienti piccoli, risolvendo il fastidioso problema delle ombre a causa di oggetti che finiscono per coprire la visuale. Il doppio ingresso HDMI permette inoltre di cambiare rapidamente la sorgente attiva.

Il BenQ W1080ST supporta anche il 3D nei formati field sequential, frame packing, top-bottom e side-by-side e la connettività per PC NVIDIA 3DTV. Il crosstalk è pressoché assente grazie alla tecnologia DLP DC3 e i nuovi occhiali garantiscono comfort qualità straordinari.

Infatti il chip DLP di Texas Instruments integra la tecnologia Triple Flash. Si tratta di una funzionalità che migliora la qualità delle immagini 3D grazie alla triplicazione del numero di fotogrammi per secondo dedicati a ciascun occhio (144 contro i tradizionali 48). Dunque le immagini scorrono più fluide ed il crosstalk è ridotto praticamente a zero.

Il BenQ W1080ST è attento ai consumi ed all’ambiente ed è in grado di ridurre notevolmente i costi di gestione. La lampada è di tipo UHP da 240W, in grado di garantire fino a 6000 ore di funzionamento in modalità Eco, e 3500 ore in modalità Normale.

La funzione SmartEco Mode analizza la sorgente di ingresso e regola automaticamente la luminosità. Grazie a questa modalità, oltre ad ottenere un risparmio energetico, si ottiene sempre il miglior contrasto e si riduce il consumo della lampada del 70%. Inoltre la funzione Eco Blank Mode determina quando il proiettore non è in uso e, in quel caso, oscura lo schermo. Ciò permette di risparmiare fino al 70% di consumo energetico.

Infine la modalità Nessuna Sorgente Rilevata si occupa di abbassare la luminosità della lampada al 30% quando il proiettore rimane acceso e la sorgente non invia più alcun segnale, oppure quando il proiettore è disconnesso dalla sorgente.

La connettività è davvero notevole: due ingressi HDMI, un VGA, un video composito, un S-Video, un component, un ingresso e un’uscita audio jack da 3, un ingresso audio stereo RCA, una USB di tipo B per funzioni di servizio e una porta RS-232C.

BenQ si impegna da sempre a non utilizzare sostanze pericolose per l’ambiente sia per il packaging, sia per i prodotti, che sono concepiti in modo da garantire il massimo risparmio energetico possibile mantenendo alta la qualità. Ciò viene ribadito dall’etichetta ecoFACTS.

Inoltre la certificazione ISFccc, attribuita al BenQ W1080ST, viene rilasciata solitamente a prodotti di fascia alta e garantisce la visione ottimale delle immagini sia di giorno che di notte grazie a 2 modalità ottimizzate: ISF giorno e ISF notte.

Il prezzo al pubblico del BenQ W1080ST si aggira intorno ai 900€, prezzo che può variare in base al distributore.

Dunque, un grande schermo anche in ambienti piccoli, qualità professionale, visione 3D, costi di gestione contenuti, risparmio energetico e prezzo moderato. In effetti è difficile trovare dei difetti a questo prodotto. Dovendo essere pignoli, l’unico aspetto negativo potrebbe essere la rumorosità della ventola che, ad un volume audio basso, resta udibile in sottofondo (circa 30dB), ma questo è un problema comune a quasi tutti i videoproiettori.

Carmine Ricco
Dopo essermi laureato in Informatica nel 2006, mi sono da subito interessato al mondo del Web. Diventato sviluppatore di applicazioni Web per professione e per passione, oggi sono specializzato in PHP, MySQL e Zend Framework, ed ho all’attivo portali di carattere nazionale ed internazionale. Con il tempo e l’esperienza ho anche acquisito padronanza, ottenendo ottimi risultati, delle varie tecniche SEO, argomento che mi affascina molto. Appassionato di musica, motori, elettronica, videogames, hardware e nuove tecnologie in generale, nel tempo libero gestisco il blog CarmineRicco.it e, nel poco tempo che mi rimane, il blog Mafia2.it. Di recente ho avviato un'attività autonoma di Sviluppo Software, SEO e Grafica Pubblicitaria: SyriusWeb Agency, Sviluppo Siti Web e SEO
http://www.carminericco.it

Lascia un commento

Top