Sei qui
Home > Hardware PC > Transistor tridimensionale Intel Tri-Gate 3D

Transistor tridimensionale Intel Tri-Gate 3D

Migliori prestazioni con la terza dimensione sui futuri Ivy Bridge

Intel ha presentato il Tri-Gate 3D, un transistor tridimensionale che sarà implementato nel prossimo processo di produzione a 22 nm con il primo microprocessore Ivy Bridge.

Intel Tri-Gate 3D

Ad oltre 50 anni dalla nascita del primo transistor in silicio bidimensionale, Intel ha presentato il nuovo transistor tridimensionale Tri-Gate 3D che sarà implementato nel prossimo processo di produzione a 22 nm, con il primo microprocessore identificato dal nome in codice Ivy Bridge, successore dell’ attuale Sandy Bridge.

Intel ha apportato importanti modifiche in grado di migliorare le prestazioni dei microprocessori ottimizzando i consumi energetici e ha dato inizio ad una rivoluzione che interesserà gran parte dei dispositivi elettronici che utilizzano un processore.

Paul Otellini, CEO di Intel ha annunciato: “Grazie a questa potenzialità verranno creati straordinari dispositivi in grado di cambiare il mondo, man mano che faremo evolvere la Legge di Moore in nuovi ambiti“.

Nei nuovi transistor Tri-Gate 3D il gate (sottilissima aletta di silicio) planare piatto viene sostituito da un gate che si sviluppa in verticale partendo dal substrato di silicio. Quindi la corrente viene controllata da tre lati del gate (da qui il nome Tri-Gate) e non più da uno soltanto.

Il gate tridimensionale permette alla corrente di affluire al massimo quando il transistor si trova nello stato “on” (massime prestazioni) e al minimo quando è impostato allo stato “off” (massimo risparmio energetico). Inoltre il passaggio del transistor tra i due stati è estremamente veloce, ottenendo un notevole incremento di prestazioni.

I nuovi chip Intel possono operare con una tensione inferiore e, quindi, con una minore dispersione di elettricità e calore. Dunque questa eccezionale combinazione tra prestazioni ed efficienza energetica consente ai designer di scegliere transistor destinati al basso consumo o alle prestazioni elevate con estrema flessibilità, a seconda delle necessità dell’applicazione.

La tecnologia Intel Tri-Gate verrà impiegata anche sui processori Intel Atom, che continueranno a sfruttare le prestazioni, le funzionalità e la compatibilità software dell’architettura Intel, ma saranno anche in grado di ottimizzare ulteriormente i consumi riducendo costi e dimensioni di tutta la gamma di dispositivi su di essi basati.

Top