Sei qui
Home > Fotocamere Digitali > Canon EOS-1D X 18 megapixel

Canon EOS-1D X 18 megapixel

La nuova ammiraglia Reflex Full Frame

Canon accontenta finalmente i professionisti delle reflex, annunciando ufficialmente la nuova ammiraglia Canon EOS-1D X Reflex Full Frame.

Canon EOS-1D X Reflex Full Frame

Dopo tanti mesi di attesa da parte dei fotografi professionisti e amatori avanzati, finalmente Nikon e Canon hanno scoperto le proprie carte. La prima ha ufficializzato il proprio ingresso nell’effervescente settore delle CSC o Mirrorless, anche se in Italia hanno un mercato ancora troppo di nicchia. La casa concorrente, invece, ha accontentato i professionisti delle reflex, annunciando ufficialmente la nuova ammiraglia Canon EOS-1D X Reflex Full Frame.

Come già previsto in un precedente articolo, questo modello rappresenta l’amalgamazione tra le linee Canon EOS-1D e Canon EOS-1Ds, ottenendo specifiche di altissimo livello, riservate a chi della fotografia ne fa una finissima arte.

Sia dal punto di vista elettronico, che meccanico e costruttivo, la Canon EOS-1D X rappresenta il top delle richieste attuali, contando su un sensore 36 x 24 mm, quindi full frame, a 18 megapixel, che cattura immagini fino a ISO 51.200 (ma estensibili al quadruplo) e raffiche davvero degne di questo nome fino a 12 e 14 FPS.

La fredda lista delle caratteristiche è già di per sè impressionante:

  • sensore CMOS full frame 18mpx
  • doppio processore DIGIC 5+
  • sensibilità ISO da 100 a 51200, estendibile a 50-204800
  • sistema autofocus a 61 punti
  • raffica fino a 12 frame al secondo
  • Schermo LCD da 3,2″ Clear View II da 1.040.000 (non orientabile)
  • ripresa video EOS Movie in full HD 1080p
  • porta ethernet

Ma approfondendo un po’ le caratteristiche si scoprono aspetti ancora più interessanti. Ad esempio il sistema autofocus da 61 punti, di cui ben 41 a croce, mentre i 5 centrali sono addirittura a doppia croce per una messa a fuoco precisissima anche nella modalità inseguimento del soggetto. La misurazione dell’esposizione è a lettura TTL a 252 zone con sensore AE RGB da 100.000 pixel, mentre la raffica di 12 FPS è estendibile a 14 FPS con specchio bloccato ed esposizione e AF bloccato sul primo fotogramma.

I 18 megapixel del sensore potrebbero sembrare pochi, soprattutto se confrontati con i rumors che parlavano di 24 o addirittura 36mpx, ma la qualità è altissima fino al formato A2.

Le voci che parlavano di una fotocamera esclusivamente dedicata agli scatti singoli, per dedicare una futura linea ai fotoamatori, sono state smentite, visto che la nuova reflex di casa Canon può registrare filmati in Full HD fino a 1080p, in audio mono, ma con la possibilità di collegare un microfono esterno stereo. A proposito di collegamenti esterni, una sorpresa piacevolissima è l’inclusione di una presa ethernet, che consente di collegare direttamente la fotocamera ad una rete locale per il trasferimento veloce dei file, senza la necessità di montare l’adattatore Wi-Fi esterno.

Le altre connessioni sono la HDMI e la classica video (PAL/NTSC), più l’uscita per l’appena nominato adattatore Wi-Fi e per l’antenna esterna GPS, utile al geotagging degli scatti.

Il corpo è costruito con un unico blocco in lega di magnesio e l’assemblaggio rende la macchina a prova di acqua e polvere. Infine la memorizzazione delle foto è assicurata da un doppio slot CompactFlash, in standard UDMA7, ma non compatibile con i microdrive.

La disponibilità dovrebbe essere assicurata per marzo 2012, mentre sui prezzi ancora non c’è certezza, ma si parla di meno di 7000$ per il solo corpo.
Canon ha fatto la sua mossa nel campo delle reflex, ora la palla passa alla Nikon: vedremo a breve la nuova D800?

Top