Sei qui
Home > Mobile > Asus Eee Pad Transformer Prime

Asus Eee Pad Transformer Prime

Il primo tablet con Nvidia Tegra 3

L’ Asus EeePad Transformer Prime è il primo tablet al mondo ad essere equipaggiato con il processore quad-core NVIDIA Tegra 3 e Android 4.0 Ice Cream Sandwich.

Asus Eee Pad Transformer Prime

L’ Asus Eee Pad Transformer Prime è il primo tablet al mondo ad essere equipaggiato con il processore  NVIDIA Tegra 3 e Android 4.0 Ice Cream Sandwich. E’ la seconda versione del tablet “trasformista” della casa coreana e riesce a riprendere dal suo predecessore tutte le qualità che ne hanno fatto sin da subito un grande prodotto: versatilità, potenza, autonomia, dimensioni, prezzo e qualità dei materiali.

In effetti l’Asus Transformer Prime riesce ad essere ancora più sottile del precedente modello, ma contemporaneamente offre una maggiore potenza di elaborazione grazie al processore quad-core da 1.3 GHz Nvidia Tegra 3 ed una GPU Nvidia Geforce che gli conferiscono una reattività fulminea nella gestione dell’interfaccia grafica, nelle operazioni multitasking e durante la navigazione sul Web.

L’Asus Transformer Prime si comporta egregiamente anche nella riproduzione di video in Full HD e nell’ esecuzione di giochi. E ancora, il nuovo display a LED da 10.1 pollici Super IPS+ e risoluzione a 1280×800 pixel sembra aver colmato quel piccolo gap nei confronti di alcuni concorrenti in termini di resa cromatica e luminosità anche in condizioni di luce elevata, ad esempio durante l’utilizzo all’aperto. La protezione Gorilla Glass applicata sul display dovrebbe proteggere la superficie dello schermo dalle impronte digitali.

Le due fotocamere, una frontale da 1,2 Megapixel e l’altra da 8 Megapixel posta sul retro con messa a fuoco automatica e flash LED, permettono di effettuare videoconferenze e riprese video Full HD a 1080p.

Anche il comparto audio è eccellente grazie alla tecnologia ASUS SonicMaster che offre un suono pulito e tridimensionale con una gamma sonora molto ampia e un’alta fedeltà di riproduzione, nonostante il ridotto spessore dello chassis e, quindi, una casa di risonanza minima.

La connettività offre una porta micro HDMI, una porta mini USB, 3G, Wi-Fi 802.11 b/g/n, Bluetooth 2.1 + EDR, GPS, bussola e jack da 3.5 mm.

Anche stavolta sarà possibile abbinare al tablet la tastiera docking che, oltre a fornire le tradizionali funzioni di tastiera e touchpad, assicurerà un’ulteriore possibilità di espansione tramite porte USB aggiuntive e slot aggiuntivo per schede SD. Inoltre la docking station, grazie alla sua batteria ricaricabile integrata, è in grado di estendere l’autonomia complessiva del sistema fino a 18 ore di utilizzo, contro le 12 ore di autonomia raggiungibili senza la dock.

Si può dire che, una volta agganciato l’Asus Transformer Prime alla sua Docking Station, il tablet si trasforma in un vero e proprio netbook.

L’Asus Transformer Prime sarà disponibile in due versioni con 32GB o 64GB di memoria interna, entrambe con 1 GB di memoria Ram, e saranno comunque espandibili grazie ad un lettore di Micro SD. Le dimensioni sono contenute in 263 × 181 × 8.3 mm e circa 590 grammi di peso. Inizialmente entrambi i modelli verranno proposti senza modulo 3G e con Sistema Operativo Android 3.2 Honeycomb ad un prezzo di 499 €  per la versione da 32 GB e 599 € per quella da 64 GB.

La docking station dovrebbe costare circa 120€.

Top