Sei qui
Home > Cellulari e Smartphone > Motorola Razr e Motorola Razr Maxx Android

Motorola Razr e Motorola Razr Maxx Android

Sottili e potenti, dalla lunga autonomia e aggiornabili ad Ice Cream Sandwich

Motorola Razr, lo smartphone più sottile e Motorola Razr Maxx, dalla lunga autonomia con sistema operativo Android aggiornabile ad Ice Cream Sandwich

Motorola Razr

Il 2012 ha segnato il ritorno del Motorola Razr nella nuova versione con sistema operativo Android 2.3.5 Gingerbread, un perfetto binomio tra stile e prestazioni. L’innovativo design molto sottile e compatto e la qualità e la cura dei materiali sono i suoi punti di forza insieme alla buona resistenza determinata dal telaio in acciaio, dalla cover posteriore in kevlar, da un rivestimento anti-spruzzo su tutta la superficie e dal vetro Gorilla Glass antiurto e antigraffio.

Le sue dimensioni sono 130.7 x 68.9 x 7.1 mm per un peso di 127 grammi, il più sottile tra gli smartphone attualmente in commercio.

Anteriormente sono presenti l’altoparlante per le chiamate, la fotocamera frontale, i sensori di prossimità e di luminosità,  il led di stato e i tasti a sfioramento integrati nel display.

Sulla parte superiore sono posizionati la porta micro USB per la carica e la connessione al PC, l’uscita HDMI e l’ingresso per il jack audio da 3,5 mm.

Sul lato destro si trovano il bilanciere del volume e il tasto di accensione/standby, mentre sulla sinistra gli slot per la MicroSD e la Micro-SIM.

Il reparto hardware comprende un processore a 1.2 GHz dual-core Texas Instruments OMAP 4430 con 1 GB di RAM, 16 GB di memoria interna espandibile fino a 32 GB tramite MicroSD e scheda grafica PowerVR SGX 540 a 304 MHz.

Il display è un Super AMOLED capacitivo Advanced multitouch da 4,3 pollici a risoluzione massima di 540×960 pixel.

La fotocamera principale ha un sensore MOS da 8 megapixel che permette di scattare foto alla risoluzione massima di 3264 x 2448 pixel e di registrare video in HD a 1080p fino a 30 frame per secondo, flash led, e autofocus. La fotocamera anteriore è da 1,3 megapixel. Da segnalare la mancanza di un tasto fisico per la fotocamera.

Supporta le reti HSPA, HSDPA 14.4, HSUPA 5.76, GSM, UMTS e la connettività comprende Bluetooth 4.0, aGPS, Wi-Fi 802.11, accelerometro, sensore di luminosità, prossimità e bussola digitale.

La batteria al litio da 1780 mAh, non removibile, ha un’autonomia di 324 ore in standby e fino a 10 ore in conversazione.

Tra le applicazioni integrate una delle più interessanti è MotoCast che permette di visualizzare in streaming i file presenti sul proprio PC direttamente sullo smartphone mentre con le funzionalità Azioni Smart è possibile, impostando determinate regole, avviare delle azioni intelligenti come attivare la modalità risparmio energetico quando la batteria scende ad un certo livello, disattivare automaticamente la suoneria in determinati orari, o quando lo smartphone è sottocarica o ancora quando si arriva in ufficio, visualizzare le notizie come prima operazione all’avvio, avviare automaticamente la musica quando si collegano le cuffie.

Il prezzo di vendita del Motorola Razr è di 380 euro circa.

La versione potenziata, il Motorola Razr Maxx, in vendita ad un prezzo di circa 540 euro, si differenzia per lo spessore di 8.9 mm, il peso di 145 gr e la batteria da 3300 mAH che offre un’ autonomia di 607 ore in standby e fino a 18 ore in conversazione.

Da Martedì 3 Luglio è iniziato il rilascio dell’aggiornamento alla versione Android 4.0 Ice Cream Sandwich.

Top